...
Все для WEB и WordPress
WEB и WordPress новости, темы, плагины

PROBLEMI DI UOMINI E DONNE

2

Questo è ciò che abbiamo sempre abbastanza, quindi sono problemi! Finanziarie, psicologiche, politiche – qualunque cosa. E poi ci sono il socio-sessuale o, come è ormai di moda dire, il genere arrivato in tempo. O meglio, lo sono sempre stati, ma hanno iniziato a parlarne non molto tempo fa. Sì, siamo diversi, e questo genera incomprensioni. Non solo diverso, ma secondo la filosofia cinese – che si distrugge a vicenda. L’elemento femminile è l’acqua, l’elemento maschile è il fuoco. L’acqua può spegnere il fuoco, il fuoco può prosciugare l’acqua. E nonostante questo, siamo irresistibilmente attratti l’uno dall’altro.

Sfogliando le pagine della nostra storia, assistiamo a una serie infinita di guerre. Le guerre hanno creato una carenza della popolazione maschile. Una donna divenne sia madre che padre per i suoi figli, le sue qualità maschili si intensificarono. Era un’amara necessità. Le figlie da lei cresciute adottarono anche qualità maschili dalla madre, ei figli furono privati ​​dell’iniziativa, poiché la madre portava tutte le difficoltà sulle sue spalle forti e fragili. Uno stereotipo simile è stato tramandato di generazione in generazione, dando vita all’immagine di una moderna donna mutante: una specie di marinaio in armatura, con una spada in mano e in sella a un corazzato corazzato. Mutanti femmine hanno dato alla luce mutanti maschi – alquanto infantili, con un eccesso di tratti caratteriali femminili.

Ora viviamo in tempo di pace, non è necessario imbracciare le armi per proteggere la nostra terra dai nemici. Ma il pregiudizio in relazione ai sessi, sorto in tempi difficili, è rilevante. Resta da sperare che madre natura si prenda cura di noi: dopotutto, è la natura che ha la mascolinità negli uomini e la femminilità nelle donne. Abbiamo solo bisogno di ascoltare i nostri geni – per ripristinare l’equilibrio dei sessi. Solo allora la comprensione reciproca, l’amore e la gioia regneranno nelle nostre famiglie. Una donna, come la pagana Lada, è già così forte, forte della sua gentile fragilità, e l’uomo rimane ancora il principale beneficiario e protettore, una sorta di dio Svarog, il patrono della sua Lada.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More