Все для WEB и WordPress
WEB и WordPress новости, темы, плагины

Non si tratta affatto di questo: film che il pubblico ha completamente sbagliato

0

4 film che nascondono un profondo sottotesto

Spesso, dopo aver conosciuto vari film, lo spettatore rimane perplesso. Oppure il film non è stato compreso nel modo in cui originariamente intendeva il regista, o lo spettatore ha perso il filo della trama, provocando molte polemiche e domande. Vi diremo qual era il significato in alcuni film, e forse sarà possibile guardarli da un’altra angolazione.

"Arrivo"

Il film di Denis Villeneuve inizia a confondere lo spettatore fin dall’inizio, anche se l’idea principale, secondo i critici, è fissata proprio alla fine. Il film è basato sul romanzo dello scrittore di fantascienza Ted Chan "The Story of Your Life". Non può essere definita fantascienza nella sua forma più pura, gli esperti hanno definito "Arrivo" una parabola filosofica. Il film è composto da diversi cicli chiusi e molto spesso il pubblico pensa che i primi fotogrammi siano il passato della protagonista Louise Banks, ma, in realtà, questo è il suo futuro. Secondo la trama, Louise padroneggia il linguaggio degli eptapodi (creature aliene), per cui il tempo si chiude per lei in un cerchio. L’eroina è costantemente alle prese con gli eventi del futuro, dove sua figlia muore e suo marito se ne va, ma anche conoscendo il suo destino in anticipo, la donna segue il flusso, si arrende al destino. Pertanto, il punto principale del film è che tutti possono cambiare il futuro, ma non tutti hanno il coraggio di farlo.

Non si tratta affatto di questo: film che il pubblico ha completamente sbagliato

"Albero della vita"

L’immagine filosofica di Terrence Malick non è adatta alla visione di tutti. La trama del film ha un sottotesto molto profondo che pochi sono in grado di svelare – o solo chi ha letto una serie di articoli critici. Per capire il nastro, gli esperti consigliano di guardarlo più volte e di provare a costruire un filo conduttore. Lo stesso regista ha affermato in un’intervista che l’idea principale sono due percorsi di vita di una persona: edonistico, in cui una persona non si nega nulla, attaccata alle passioni, ai peccati vari (lo segue l’eroe di Brad Pitt). Il secondo è divino o spirituale, in cui una persona impara la pazienza, il perdono, l’amore per il prossimo (questa strada è stata scelta dall’eroina Jessica Chastain). Di conseguenza, una persona sceglie la propria strada.

Non si tratta affatto di questo: film che il pubblico ha completamente sbagliato

"Mamma!"

Darren Aronofsky ha creato un’immagine piena di simbolismo. Molti spettatori pensano che questa sia una storia complicata sulla vita delle persone, ma non lo è. Javier Bardem interpreta un poeta in crisi creativa. È ispirato dal cristallo, che in realtà si rivela essere un pezzo del cuore della sua ragazza. L’eroina Jennifer Lawrence si prende cura della casa, la tiene pulita e in ordine. Nel corso del tempo, nella trama iniziano ad accadere cose strane e inspiegabili. Il film inizia e finisce con un fotogramma, come se il cerchio fosse completato. Il regista ha detto in un’intervista che Bardem ha interpretato il ruolo di Dio e Lawrence – madre natura, la loro casa è la Terra. Il significato principale è che le persone usano la natura, la trattano con noncuranza e la tormentano, di conseguenza l’umanità sta aspettando l’apocalisse, che nel finale si mostra sotto forma di bruciare la casa.

Non si tratta affatto di questo: film che il pubblico ha completamente sbagliato

"Cielo vaniglia"

Thriller psicologico di Cameron Crowe, che all’inizio sembra un normale melodramma sui tormenti amorosi. Dopo la visione, il pubblico rimane indovinato dove fosse il sogno dell’eroe e dove fosse la realtà. Ma il regista ha suggerito che la verità sta negli ultimi 20 minuti del film. L’eroe di Tom Cruise, David, è tormentato da terribili incubi e lo psicologo sta cercando di capire dove sia la realtà nelle parole di un uomo. David ricorda di aver contattato un’azienda che offre ai clienti sogni lucidi per mantenerli in vita. Pertanto, alla fine, l’eroe deve fare una scelta: tornare alla realtà crudele o rimanere nel mondo delle belle fantasie. David sceglie la vita reale.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More